di Heike Koehler

Ve la ricordate quella pubblicità, che girava qualche anno fa su riviste e spazi pubblicitari delle città? Quella dell’allora nuovo modello della Jeep, che illustrava dei semplici animali disegnati in stile un po’ vintage: un elefante, un cervo, una giraffa. “See whatever you want to see” era lo slogan. “Vedi qualsiasi cosa tu voglia vedere”. Infatti, l’elefante, il cervo, la giraffa, osservati al contrario, cioè capovolti, diventavano rispettivamente un cigno, una foca e un pinguino. Una stessa immagine, osservata da una prospettiva opposta, che cambia radicalmente significato. Questa l’idea ispiratrice del nuovo spazio della Sparkasse – Cassa di Risparmio di Bolzano, inaugurato lo scorso 21 febbraio nella sede di Via Leonardo da Vinci 20. Si chiama LDV20 e si tratta di uno spazio interamente dedicato ai giovani innovatori, a coloro, cioè, che “pensano al contrario”, appunto.
Il Leitmotiv fatto proprio dal progetto LDV20 è, infatti, condensabile nell’espressione inglese di “Reverse Thinking”: un invito al pensiero innovativo e capovolto, alla individuazione dei nuovi problemi e alla relativa ricerca di soluzioni alternative e creative.

LDV20 rappresenta anche un tentativo della Sparkasse di Bolzano di “stare al passo coi tempi” non solo investendo sui giovani e sull’innovazione, ma anche, alla luce del concetto di “Open Innovation”, diffondendo informazioni, analisi e ricerche al pubblico di giovani e di professionisti esterni. Tutto ciò non è realizzabile senza innovare anche la fisionomia della banca, da sempre reputata come un ambiente istituzionale, dove recarsi esclusivamente per aprire conti correnti o accendere mutui. Al contrario, lo spazio LDV20, fisicamente distaccato dagli altri ambienti della Sparkasse di Via Leonardo da Vinci 20, è stato pensato per essere un ambiente “deistituzionalizzato” e più rilassato. Insomma, più giovanile. Lo stesso design dell’ufficio è stato realizzato da tre studenti di design della Libera Università di Bolzano differenziandosi, per forme, colori e struttura, dagli altri tradizionali spazi della banca.

Come spiegato dal giovane team di LDV20 (composto da Pietro Trentini, Sofia Khadiri e Benjamin Hirber), dal punto di vista pratico, tre sono i tipi di attività che verranno svolte nello spazio.
Innanzitutto, il laboratorio accoglierà diversi workshop sulle più varie tematiche legate al mondo dei giovani studenti e imprenditori.
In secondo luogo, lo spazio fungerà anche da sede e strumento di attività di ricerca e analisi di nuovi trend ed esigenze in ambito bancario e imprenditoriale.
L’ultimo focus dell’attività è rivolto alla creazione e al rafforzamento del network tra le start up presenti sul territorio e le aziende clienti della Sparkasse, coinvolgendo la banca stessa, che, così, non solo riuscirà a mantenere un ruolo attivo nell’ecosistema imprenditoriale bolzanino, ma anche ad aiutare le start up a consolidarsi e a rispondere al meglio alle esigenze del mercato e delle aziende territoriali.

Per inaugurare e far conoscere lo spazio ai giovani, è stato indetto un concorso: la S-Competition (“S” di Sparkasse), rivolta a tutti gli studenti regolarmente iscritti presso l’Università degli Studi di Trento o la Libera Università di Bolzano. La sfida lanciata dal contest è quella di progettare un’offerta innovativa e/o tecnologica destinata ai giovani tra i 14 e i 26 anni. Il progetto non deve essere necessariamente legato al mondo bancario. Alla creatività dei partecipanti, infatti, viene data carta bianca.
Tutti i membri del gruppo vincitore (che potranno essere massimo 3) riceveranno una scholarship da utilizzare per pagare le tasse universitarie, per proseguire il proprio percorso accademico con lauree specialistiche o master o per frequentare una summer o winter school in Italia o all’estero. Sarà poi data l’opportunità di effettuare un tirocinio formativo presso la Sparkasse allo scopo di permettere la partecipazione alla realizzazione del progetto vincitore. Le iscrizioni saranno aperte fino al 10 marzo al sito www.ldv20.com.

C’è poi da ricordare che lo spazio sarà aperto al pubblico degli studenti e dei giovani imprenditori in determinate fasce orarie, su prenotazione, e che, dunque, è disponibile per ospitare riunioni, lavori di gruppo e incontri. Sarà poi sempre possibile contattare il team di LDV20 per chiedere informazioni o consigli su come sviluppare idee, prodotti o progetti. Il tutto in un’atmosfera dinamica, giovanile e serena…magari davanti a una tazza di caffè.