“Quando il paziente non riesce ad andare dal dottore, il dottore va dal paziente”. È questo il principio ispiratore dell’Ambulatorio mobile dell’Associazione Volontarius, che da un anno offre assistenza alle numerose persone senza dimora a Bolzano. Sono 24 i volontari, tra medici e operatori sanitari, che assistono ogni settimana le persone che vivono sulla strada. Costante la ricerca di ulteriori professionisti per sostenere questa importante attività a titolo di volontariato.

 Fin dai primi anni dalla sua fondazione, l’Associazione Volontarius ha scelto di andare incontro a coloro che vivono situazioni di grave emarginazione favorendo, tra gli altri aspetti, anche la cura della propria salute. In quest’ottica, nel novembre 2017, Volontarius ha attivato un servizio di Ambulatorio mobile per dare assistenza sanitaria alle persone senza fissa dimora, le quali spesso non hanno il diritto alle cure mediche.

Il servizio

L’Ambulatorio mobile si caratterizza sul territorio di Bolzano come servizio di tutela e prevenzione sanitaria, nonché come supporto ed integrazione ai servizi sanitari locali. Le attività di assistenza sono svolte da 24 volontari, 16 medici e 8 operatori sanitari tra i quali un’operatrice Volontarius che si occupa anche del coordinamento.

Si rivolge alle persone che in città vivono sulla strada in condizioni di grave emarginazione sociale che, per diversi motivi, non possono o non riescono ad accedere ai servizi sanitari del territorio. Per molte di esse prendersi cura del proprio stato di salute non è facile: spesso mancano i soldi per comprare i medicinali prescritti, manca la cultura della prevenzione, la fiducia nei servizi. L’assenza di una residenza stabile sul territorio impedisce l’accesso a diverse prestazioni sanitarie di tipo specialistico. Purtroppo molti dei disturbi che derivano proprio dal vivere in strada, come per esempio la sindrome da raffreddamento (tosse, laringite, febbre) o i traumi artro-muscolari non hanno la caratteristica di urgenza che il Pronto Soccorso richiede; qualora non presi in carico possono condurre a patologie fortemente invalidanti, destinate a minare ulteriormente l’equilibrio psico-fisico. Le persone prive di una residenza anagrafica non hanno il medico di base e, anche se con problemi cronici, come il diabete, non hanno diritto a ricevere alcuna assistenza. A fronte di queste difficoltà, l’Ambulatorio mobile offre ai senza tetto un servizio professionale dall’importante componente umana. Il progetto consente inoltre di ottenere un evidente e significativo risparmio economico per la sanità pubblica in quanto grazie all’attività di prevenzione riduce evidentemente gli accessi ospedalieri ed i ricoveri legati all’aggravarsi della patologie non curate delle persone senza dimora.

Il mezzo

L’Ambulatorio mobile si configura come un grande furgone attrezzato con tutti gli strumenti e i medicinali necessari agli interventi medici. Nel settembre 2017, il Prof. Dr. Gerhard Trabert, medico presidente dell’associazione tedesca “Armut und Gesundheit”, che da più di 25 anni offre assistenza sanitaria alle persone che vivono sulla strada in Germania e in numerose zone del mondo in difficoltà, è venuto a fare visita alla Volontarius per conoscere la realtà dell’emarginazione grave a Bolzano, dove molti senza tetto risultano bisognosi di cure mediche difficili da garantire. Grazie alla decisione di concedere alla Volontarius in uso gratuito il proprio Ambulatorio mobile per un anno è stato possibile sperimentare l’attività, che oggi rientra a pieno titolo tra i servizi di bassa soglia che la città di Bolzano è in grado di offrire alle persone più vulnerabili..

 Accordo con la Croce Bianca

Circa un mese fa, gli operatori della Volontarius hanno riportato il furgone in Germania per restituirlo ad “Armut und Gesundheit”. Il servizio ora prosegue grazie ad un accordo con la Croce Bianca, la quale mette a disposizione un’ambulanza con un autista. Le uscite si realizzano due volte la settimana a seconda delle disponibilità dei volontari, presso la mensa di Piazza Verdi, presso il nuovo Ricovero Notturno Straordinario in via Comini ed in altri luoghi frequentati durante il giorno dalle persone di strada. Il sogno dell’Associazione Volontarius è quello di riuscire a portare a regime un Ambulatorio mobile perfettamente attrezzato e garantire degli spazi dove offrire le cure odontoiatriche a tutti coloro che non possono permetterselo.

Alcuni dati

Nel corso del primo anno di attività, dal novembre 2017 a fine ottobre 2018, sono state effettuate complessivamente 104 uscite con l’Ambulatorio mobile. Ad ogni uscita sono stati condotti in media 11 interventi. Il numero complessivo di persone assistite è pari a 800, il 97% di questi sono uomini e il 3% donne. L’età media è di 35 anni. Le persone assistite sono locali, italiani, comunitari ed extra-comunitari. Le patologie maggiormente riscontrate sono: sindrome da raffreddamento, come tosse, laringite e febbre (19%); traumi artro-muscolari (18%) e disturbi dermatologici (12%).

Farmacia dei Poveri

Il servizio svolto dall’Ambulatorio mobile viene inoltre integrato dalla cosiddetta Farmacia dei Poveri, un “magazzino” di farmaci donati dai cittadini e destinati alle persone e ai servizi che ne hanno bisogno. Durante il servizio dell’Ambulatorio mobile vengono distribuite gratuitamente medicine a chi ne ha bisogno, non solo in regime “d’urgenza” ma anche per far fronte alle situazioni di cronicità, ad esempio i farmaci per l’asma sono molto costosi e si arriva anche a 100 euro a confezione se non sono mutuati.

Ricerca di ulteriori volontari

È grazie all’impegno e alla dedizione che medici, infermieri ed operatori sanitari mettono nello svolgimento di questa attività, che il servizio può proseguire con successo. Nell’arco dell’anno la loro presenza è sempre costante e partecipe. Volontarius è molto grata a questi professionisti che, nel loro tempo libero, mettono a disposizione con generosità ed altruismo le loro competenze professionali.

Per sviluppare il servizio l’Associazione Volontarius è costantemente alla ricerca di ulteriori medici volontari, infermieri ed altro personale sanitario disponibile a svolgere questo tipo di attività a titolo gratuito in affiancamento agli operatori dell’Associazione Volontarius.

 

 

Per candidarsi come volontari gli interessati possono rivolgersi alla responsabile del servizio:
Cosetta.Dri@volontarius.it