Elisa Galter
Bizzarra, onesta, introspettiva, STELLA!

No, in realtà sono Elisa sulla carta e Luzzina per gli amici.
Eh si, adoro GIOCARE! Sin da quando ero piccina e da lì in poi non ho più smesso! Questa magica passione mi ha condotto, terminate le scuole superiori, a scoprire il mondo del teatro poi quello del doppiaggio. Perciò mi sono trasferita a Bologna dove ho frequentato l’Accademia Nazionale del Cinema, specializzandomi nel corso di doppiaggio. Oltre al mio amore per “le arti drammatiche”, mi sono sempre lasciata affascinare, ma soprattutto ispirare, dalle diverse realtà che ho potuto toccare e così catturare facendole mie: dalle favelas di Belo Horizonte in Brasile, ai centri giovanili o semplicemente scrutando con estrema meticolosità circostanze quotidiane come possono essere le piazze, i bar, i parchi, gli autobus e le stazioni dei treni. Tutti luoghi e situazioni pullulanti di persone ricche di esperienze e di storie da raccontare, dalle quali cogliere innumerevoli sfumature che hanno poi alimentato il mio bagaglio di conoscenza del mondo e della vita in generale.
Questa penso sia cultura! La somma di tutti i saperi, di tutte le credenze, di tutti i pensieri ma anche di tutte le usanze e dei comportamenti che descrivono un’insieme di persone così come il singolo individuo. Un patrimonio che con la sua esistenza ha il potere di far fiorire rapporti umani all’interno e all’esterno di una società.