Fabio Raffaelli
Critico per deformazione professionale, socievole per indole, prolisso se il tema me lo consente.

Sono uno studente di Filosofia all’Università di Innsbruck, in procinto di laurearmi e con un piede già teso verso le cose da grandi: responsabilità, autonomia, lavoro ecc.
La cultura per me è tutto un insieme di pratiche e prodotti, nonché determinati approcci nei riguardi del mondo, che permettono all’essere umano di essere definito tale. Senza cultura si rischia di non riflettere più su quello che ci circonda e, quindi, restare in balia degli eventi.
Sulla base della mia definizione di cultura, questa è presente nella quotidianità di ognuno di noi. Da parte mia, cinema, libri e musica costituiscono la mia trinità culturale e provo, quindi, a viverla tutti i giorni: che sia un capitolo letto prima di andare a dormire oppure un disco ascoltato con attenzione.