Francesca Giacomoni
Poliedrica, sognatrice e golosa

Secondo molti, la cultura è conoscenza. Ma io credo sia molto di più. Ci permette di ricordare e ricostruire il passato, ma anche di immaginare la continua evoluzione del presente. La cultura non è semplice nozionismo, è interpretare fatti e saperi. La cultura è consapevolezza, non importa in quale ambito la si eserciti. Nella riabilitazione, campo in cui lavoro, saperi e conoscenze non sono sufficienti a raggiungere un obiettivo, ma offrono una solida base per osservare e interpretare la situazione con coscienza. Sono una fisioterapista e studio Scienze Cognitive, perché penso sia importante affrontare una sfida lavorativa con un bagaglio di idee a proprio seguito. Tre aggettivi che mi descrivono bene sono poliedrica, sognatrice e golosa. Sono sempre in movimento, mi piace conoscere e interessarmi degli argomenti più disparati, ma spesso mi ritrovo a sognare ad occhi aperti mangiando un buon gelato. Credo che seguire la propria indole continuando a farsi domande sia il punto di partenza per comprendere ciò che ci circonda e come e perché sono le domande grazie alle quali “facciamo cultura”.