“Ho comprato questo locale sei anni fa. Ho trovato l’annuncio su internet, mi piaceva la zona e un po’ a scatola chiusa ho deciso di buttarmi in questa avventura. Vengo dalla Puglia, quindi della storia di Bolzano so poco e non ho idea di come fosse il quartiere una volta, però posso dire che secondo me è la giusta via di mezzo sia per vivere sia per avere un’attività. Mi piace molto che ci sia tanto verde e mi piace soprattutto il parco qui davanti, però credo che debba essere sfruttato di più e secondo me si potrebbero organizzare delle attività anche in inverno. Per ora le cose stanno andando davvero bene, si lavora il giusto e questo mi permette di avere anche tempo da dedicare alla mia famiglia.
La clientela non è solo del quartiere, anzi ho un sacco di clienti anche dal centro città, dai paesini intorno a Bolzano e da Merano e, soprattutto, non è una clientela esclusivamente di madrelingua italiana. A volte capita che a mezzanotte io debba chiedere gentilmente ai clienti di andarsene, perché fosse per loro resterebbero qui anche fino a notte fonda! L’esperienza più divertente finora è stata l’Adunata degli Alpini, c’era gente ovunque e non avevo mai visto una cosa del genere. Molti dicono che il quartiere è cambiato, che non è più come una volta…io non posso dire molto, perché non c’ero, però credo che l’unica soluzione sia guardare avanti.”