Giulietta Mion

Del negozio Saccuman, racconta il cambiamento del quartiere avvenuto in quarant’anni.
“Da oltre quarant’anni abbiamo sede qui, in via Alessandria. Io e mio marito abbiamo aperto questa attività quando il quartiere era completamente diverso, infatti qui davanti c’erano le casette delle Semirurali, mentre oggi ci sono il parco e gli orti. Prima ci si conosceva un po’ tutti, c’era un forte senso di familiarità e di comunità che è andato un po’ a mancare con la demolizione delle casette e la costruzione del nuovo quartiere. Per fortuna però, malgrado il quartiere si sia svuotato, la nostra attività funziona comunque perché siamo un po’ di nicchia e abbiamo clienti in tutto l’Alto Adige. Noi ci occupiamo di aggiustare e restaurare pianoforti, inoltre vendiamo anche chitarre, quindi non puntiamo solamente alla clientela di Don Bosco.
Devo dire però che il quartiere è davvero bello, soprattutto il parco, anche se si dovrebbero fare più attività per ricreare un nuovo senso di comunità e familiarità.”